IC BELLUDI

Dirigenza

Print Friendly, PDF & Email

Dirigente: Antonella Bianchini

Sono Antonella Bianchini, Dirigente Scolastica di questo Istituto.

Abito a Limena (PD) fin dalla nascita. Sono sposata e ho tre figli.

 

Ho frequentato l’Università degli Studi di Padova, dove mi sono laureata nel 1986 in Pedagogia (110 e lode). Dopo una breve parentesi come bibliotecaria del comune di Limena, ho iniziato la mia carriera come Insegnante elementare di ruolo a Fontaniva nel 1983 rimanendo lì per 6 anni. Successivamente mi sono trasferita a Piazzola sul Brenta: per un anno all’allora “Don Bosco” e poi alla scuola elementare “Camerini”. Nel 2001 sono passata alla scuola secondaria di primo grado “Belludi”. Ho svolto la funzione di collaboratore del Dirigente dal 2005 al 2012. Durante la mia carriera di insegnante, mi sono occupata principalmente di orientamento, prevenzione del disagio e gestione degli spazi di ascolto, cooperative learning, incontri con l’autore, predisposizione POF e monitoraggio dello stesso. 

 

La nomina in ruolo a Dirigente Scolastico nell’ Istituto Comprensivo Statale “Luca Belludi” di Piazzola sul Brenta  è avvenuta in data 1 settembre 2012. 

 

Il mio luogo di lavoro è nella scuola secondaria di primo grado “Belludi”, dove mi potete trovare telefonando per un appuntamento allo 049 5590067o scrivendo una mail all’indirizzo: dsicpiazzola@gmail.com

 

Antonella Bianchini

 

Il dirigente scolastico, inquadrato nella dirigenza dello stato (Area V della Dirigenza), è 

responsabile della gestione delle risorse finanziarie e strumentali e dei risultati del servizio. Nel rispetto delle competenze degli organi collegiali scolastici, spettano al dirigente scolastico autonomi poteri di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane. In particolare il Dirigente Scolastico organizza l’attività scolastica secondo criteri di efficienza e di efficacia ed è il titolare delle relazioni sindacali.

(decreto legislativo n. 165/01, art.25)

 

Il “Preside”, prima quasi primus inter pares, è stato trasformato in Dirigente Scolastico con l’autonomia scolastica concessa negli ultimi anni e ha ricevuto maggiori responsabilità e soprattutto una veste nuova.

Il dirigente controlla le risorse finanziarie concesse dallo Stato alla scuola a lui affidata, e deve fare periodicamente resoconto del bilancio al Consiglio d’Istituto. È sua la firma sotto ogni circolare o documento emesso dalla scuola, e di conseguenza è anche sua la responsabilità su ciò che i documenti dicono. 

Ai Dirigenti scolastici spetta lo svolgimento di numerosi e peculiari incarichi aggiuntivi tra i quali la presidenza delle commissioni giudicatrici degli esami di stato del primo e del secondo ciclo, la presidenza di commissioni di concorso a cattedre, la reggenza di ulteriori istituti scolastici, la direzione delle attività connesse all’educazione degli adulti e alla terza area degli istituti professionali, la direzione di corsi di formazione per il personale.

Per i suddetti incarichi spettano al dirigente indennità aggiuntive, fatta eccezione per l’incarico di presidenza delle commissioni giudicatrici degli esami di stato del primo ciclo (ex esami di licenza media). Tale incarico, pur essendo obbligatorio e aggiuntivo, non comporta compensi né alcun rimborso spese.